Uzbekistan

*Tashkent. Bukhara. Samarkand.*

La terra degli Uzbeki. L’Uzbekistan l’ho sentito. E’ un Paese di cui ho sentito forte la sua identità, la sua unicità, la sua caratterizzazione. Cappelli tipici, denti dorati e corruzione alle stelle. Il cambio valuta la fa da padrone. Minareti, moschee, mausolei spettacolari. Città antiche sulla via della seta. Tashkent rappresenta l’esempio delle nuove capitali moderne inserite in una società che di moderno ha ben poco. Bukhara mi è piaciuta da morire e mi ha buttata nel sogno mediorientale. Samarcanda è così affascinante. Se ci tornerò mi assicurerò di passare più tempo a Samarcanda. Ed andrò a Khiva.

The land of Uzbeki. I felt Uzbekistan. And it is a country that I felt a strong identity , its uniqueness , its characterization . Typical hats, golden teeth and corruption. The currency exchange is an important business. Minarets, mosques, mausoleums sooo nice. Old towns on the silk road. Tashkent is the example of the new modern capital inserted in a not really modern society. I loved Bukhara soo much and threw me in the dream of the Middle East. Samarkand is so fascinating. If I will be back there, I will make sure to spend more time in Samarkand. And I wil go to Khiva.

(Jan 2016)